Home / Lifestyle / Eventi / Firenze: in 1200 a studiare Tolkien

Firenze: in 1200 a studiare Tolkien


Firenze
. E’ dedicata all’autore del celebre “Signore degli anelli”, John Ronald Reuel Tolkien, l’ottava edizione de “Le vie d’Europa”, l’originale convegno-­concorso interdisciplinare ideato e organizzato dall’associazione professionale di insegnanti Diesse Firenze. La manifestazione si terrà domani, venerdì 21 marzo dalle ore 9.00 al Centro Spazio Reale, ed è realizzata in collaborazione col ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, con l’Ufficio scolastico regionale per la Toscana, con l’Istituto professionale di Stato “Sassetti-Peruzzi”” di Firenze e con il patrocinio di Ansas (ex Indire), del Dipartimento di Scienze linguistiche e Letterature straniere dell’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano, del The British Institute of Florence, della Regione Toscana, della Provincia e del Comune di Firenze.

Al convegno partecipano circa 1.200 tra docenti e studenti delle scuole secondarie di primo grado provenienti da 32 scuole di 24 città e 10 regioni italiane. Agli allievi il compito di presentare elaborati suddivisi in quattro sezioni: saggi in italiano, testi teatrali o racconti in italiano, testi in lingua inglese ed elaborati artistici, tutti rigorosamente scaturiti dalla loro creatività. Ai primi tre classificati per ciascuna sezione a concorso andranno premi in denaro. Le giurie sono presiedute da Annalisa Teggi (Università Aperta), Amanda Clare Murphy e Giuliana Bendelli (Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano), Mattia Zupo (Università di Firenze).

Quest’anno il comitato didattico ha scelto di riproporre, eccezionalmente, la figura di John Ronald Reuel Tolkien che era stato l’autore della prima edizione di questa manifestazione. ‘”Poiché quella edizione era rivolta solo alle scuole di Firenze e provincia -­ hanno spiegato gli organizzatori – più volte era stato chiesto dai colleghi che non avevano avuto l’occasione di partecipare alla prima edizione, di affrontare di nuovo l’autore. Così, approfittando dell’uscita dei film dedicati al romanzo ‘Lo Hobbit’ che hanno acceso la curiosità negli alunni, abbiamo ritenuto quest’anno il momento adatto e siamo stati confortati dalla bontà di questa scelta dall’altissimo numero di adesioni”.

“Il convegno è fortemente cresciuto negli anni ­‐ hanno aggiunto i promotori -­ a conferma della validità della formula che vuole spalancare l’orizzonte culturale del nostro insegnamento, toccando anche autori internazionali ed aprendoci ad un lavoro didattico fra le varie discipline che facilità l’unità della visione culturale dei nostri studenti. Questa nuova modalità ha permesso così di incontrare Tolkien attraverso i suoi testi e di favorire un confronto personale con l’autore”.

Leggi anche

Ben 60.000 presenze al Mercato europeo di Empoli

Firenze. Sono state oltre 60.000 le presenze registrate ad Empoli nei tre giorni del Mercato …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *