Home / Rubriche / La rubrica degli errori / L’accento acuto

L’accento acuto

Firenze. L’accento acuto varia il valore della lettera sulla quale è collocato, modificandone il tono, la lunghezza e l’intensità. L’accento acuto, posto sulle vocali, indica che queste devono essere chiuse.

Da ricordare è che quando la “e” è alla fine di una parola, l’accento è acuto sulla congiunzione causale ché e sui composti di che (perché, affinché, poiché…).

(di Letizia Pancrazi)

Leggi anche

Parentesi

Firenze. Le parentesi, in grammatica, servono a racchiudere una notizia che si pone su un …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *