Home / Rubriche / La rubrica degli errori / Il punto interrogativo

Il punto interrogativo

Firenze. Il punto interrogativo segnala una frase interrogativa diretta, ad esempio: “Che hai fatto oggi?”.

Se il punto interrogativo chiude un periodo, la parola che segue si deve scrivere con la maiuscola. In una sequenza di più frasi interrogative, invece, se il significato non cambia, si può usare l’iniziale minuscola anziché quella maiuscola nelle proposizioni successive alla prima.

(di Letizia Pancrazi)

Leggi anche

Pronomi e aggettivi possessivi

Firenze. I pronomi possessivi, utilizzati anche come aggettivi, sono: Meus, mea, meum: mio, mia. Tuus, …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *