Home / Notizie / Cronaca / Processo Mose: condannato l’ex ministro Matteoli

Processo Mose: condannato l’ex ministro Matteoli

Firenze. Il processo sul Mose si è concluso con la sentenza del presidente del Tribunale di Venezia, Stefano Manduzio, che ha condannato per corruzione Altero Matteoli, ex ministro all’Ambiente e alle Infrastrutture, a 4 anni e alla confisca di 9.575.000 euro. Giorgi Orsoni, sindaco di Venezia, è stato assolto dall’accusa di finanziamento illecito ai partiti.

Sono usciti dal procedimento, in quanto assolti o per prescrizione, anche l’ex presidente del Magistrato alle Acque, Maria Giovanna Piva, l’ex presidente del Consiglio regionale del Veneto, Amalia Sartori, e l’architetto Danilo Turcato che aveva curato i lavori di restauro della villa già di proprietà di Giancarlo Galan, l’ex presidente della Regione Veneto che aveva patteggiato la pena.

Condannato, invece, l’imprenditore Nicola Falconi a due anni e 78.000 euro di multa, Corrado Crialese a un anno e dieci mesi e 1000 euro di multa, pena sospesa, e l’imprenditore Erasmo Cinque a quattro anni e nove mesi, 5 milioni di euro. Tutti i condannati si sono visti interdire a diverso titolo i pubblici uffici, a pagare le spese processuali e a risarcire le parti civili. Il giudice ha disposto delle provvisionali sino a un milione di euro rimandando la multa in sede civile.

Leggi anche

Strage di Viareggio: Moretti condannato a 7 anni di reclusione

Firenze. Il Tribunale di Lucca, presieduto dal giudice Gerardo Boragine, ha condannato l’ex amministratore di …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *