Home / Notizie / Cronaca / Il maltempo flagella l’Italia centro-settentrionale

Il maltempo flagella l’Italia centro-settentrionale

Firenze. Dal Veneto al Friuli, dalla Toscana all’Emilia Romagna. Il maltempo ha colpito duro al centro e al nord est del nostro Paese; piogge torrenziali, vento, trombe d’aria, grandine. Di tutto e di più, con l’unica nota positiva delle temperature che, dopo settimane infernali, in queste ore sono tornate ad essere sopportabili. Ma non sopportabile è ciò che questa due giorni di meteo folle ha lasciato dietro di sé. Alberi sradicati, tetti divelti, acqua in appartamenti e negozi. E come se non bastasse, anche due dispersi, che si trovavano su un gommone lungo la costa tra Grado e Marano.

L’Italia sembra trovarsi nel bel mezzo di una situazione meteorologica pazza, strana, di sicuro diversa; ma che sta rischiando di divenire sempre più una costante ed un’abitudine. Perché non solo d’inverno, ma adesso anche e soprattutto durante il periodo estivo nel nostro Paese ci troviamo difronte a caratteri più tropicali che mediterranei. Anno dopo anno questi fenomeni stanno intensificandosi, sempre più forti, sempre più distruttivi, sempre più frequenti.

Quest’ultima perturbazione proveniva dalla Francia; che lentamente si è portata su Piemonte, Lombardia, Friuli ed Emilia. E per oggi è ancora allerta per forti raffiche di burrasca, che interesseranno anche le regioni del Sud (al momento risparmiate dalla pioggia).

Ma i danni già riportati da Trentino, Veneto e Toscana sono ingenti, e soprattutto al nord possibili di ripetizioni durante le prossime ore. Da sabato, poi, i meteorologi prevedono un ritorno alla normalità.

(di Alessandro Marinai)

Leggi anche

Diminuiscono i reati, si rafforza il sentimento di paura

Firenze. Lo ha detto Marco Minniti, ministro dell’Interno, nella scorsa conferenza stampa di Ferragosto: i …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *