Home / Notizie / Esteri / Nessuna novità sul terremoto in Cina

Nessuna novità sul terremoto in Cina

Pechino. Due scosse di terremoto a poca distanza di tempo l’una dall’altra; entrambe forti, la più forte del 7° grado della scala Richter; ed ecco che un tranquillo martedì di inizio agosto si trasforma in tragedia per due regioni, il Sichuan (letteralmente “quattro fiumi”), la terza per popolazione dell’intera Cina, e lo Xinjiang.

Il bilancio del sisma, ancora del tutto provvisorio, parla di 19 vittime, tra cui 8 turisti, e ben 247 feriti. Numeri destinati a salire col passare delle ore per la gravità della situazione; con strade che si sono aperte lasciando voragini immense, 140 case completamente distrutte, e danni ingenti anche per quelle strutture rimaste in piedi.

In Cina scosse di terremoto di questo tipo sono molto frequenti; per via dell’attrito tra la placca indiana e quella asiatica. Nel 2008, sempre nel Sichuan, un altro terremoto fece 90mila morti. Non siamo adesso a quei livelli, ma rimane l’allerta per lo sciame sismico che nelle ore seguenti alla scossa principale a già fatto registrare altre 121 repliche.

(di Alessandro Marinai)

Leggi anche

Diminuiscono i reati, si rafforza il sentimento di paura

Firenze. Lo ha detto Marco Minniti, ministro dell’Interno, nella scorsa conferenza stampa di Ferragosto: i …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *