Home / Notizie / Esteri / Francia: vince Macron con il 66%, schiaffo ai populisti

Francia: vince Macron con il 66%, schiaffo ai populisti

Parigi. Il giovane Emmanuel Macron (classe 1977) è il nuovo presidente della Francia. Con oltre il 66% dei voti, l’ex ministro dell’Economia ha sonoramente sconfitto la populista di estrema destra Marine Le Pen al secondo turno delle elezioni presidenziali.

“Questa sera si apre un nuovo capitolo nella nostra lunga storia. Vorrei che fosse di speranza e di rinnovata fiducia”, ha detto Macron nel suo primo discorso dopo la vittoria, sottolineando “il grande onore e la grande responsabilità” della sua elezione all’Eliseo, per la quale ha ringraziato “dal profondo del cuore” tutti quelli che lo hanno votato.

“Rivolgo un saluto repubblicano alla mia rivale, conosco che le divisioni della nostra nazione che hanno portato alcuni a un voto estremo. Conosco la collera, i dubbi, l’ansia che alcuni hanno espresso. È mia responsabilità ascoltarvi, lottando contro tutte le forme di illegalità, garantendovi sicurezza, garantendo l’unità della nazione. Difenderò l’Europa, la comunanza di destini che si sono dati i nostri popoli. Ricostruirò il legame tra l’Europa e i popoli che la compongono, tra l’Europa e i suoi cittadini”.

“L’ho chiamato questa sera per felicitarmi calorosamente per la sua elezione a presidente della Repubblica – si legge in una nota diffusa dal presidente uscente, il socialista Francois Hollande – la sua ampia vittoria conferma che una grande maggioranza dei nostri concittadini ha voluto riunirsi attorno ai valori della Repubblica e marcare il suo attaccamento all’Ue e all’apertura della Francia al mondo. I miei auguri perché abbia successo nel nostro Paese, perché la sfida principale è quella di riunirsi per continuare il cammino della Francia verso il progresso e la giustizia sociale”.

“Signor presidente, caro amico – si legge nella lettera di congratulazioni inviata dal presidente della Commissione europea, Jean-Claude Juncker a Macron – tengo a felicitarmi con lei a nome mio e del collegio dei commissari per la sua vittoria alle elezioni presidenziali. Mi rallegro che le idee che ha difeso di un’Europa forte e progressista che protegge tutti i cittadini siano quelle che la Francia porterà sotto la sua presidenza del dibattito sull’avvenire dell’Europa”.

Leggi anche

Brexit e Theresa May avanti a braccetto

Londra. La Brexit, adesso, si fa cosa seria. Grazie all’approvazione del Great Repeal Bill, il …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *