Home / Notizie / Esteri / Ancora scontri e proteste in Venezuela

Ancora scontri e proteste in Venezuela

JUAN BARRETO/AFP/Getty Images

Caracas. La madre di tutte le proteste; così l’hanno soprannominata in Venezuela. E’ la manifestazione organizzata nella giornata di mercoledì scorso dal variegato fronte delle opposizioni al regime di Maduro. Ventiquattro ore di marce, e di scontri, che hanno paralizzato la capitale venezuelana, Caracas, e molte altre delle principali città del paese. Le persone scese in piazza sono state decine di migliaia; richieste a gran voce, oltre alla liberazione dei leader delle opposizioni dal carcere, anche nuove elezioni.

Proteste quindi, dure, così come duri sono stati gli scontri tra alcuni manifestanti e le forze dell’ordine, che con difficoltà hanno mantenuto il controllo della situazione. Proprio durante “la madre di tutte le proteste” si sono infatti avuti tre morti. Oltre all’uso massiccio di lacrimogeni contro la folla, che da parte sua ha risposto col lancio di pietre. Simbolo di queste proteste contro Maduro (che sono riprese anche nella giornata di giovedì) è divenuta una donna che, avvolta nella bandiera venezuelana, da sola è riuscita a bloccare lungo un’autostrada un blindato dell’esercito.

(di Alessandro Marinai)

Leggi anche

Crisi: le cooperative hanno creato 100.000 posti di lavoro

Firenze. “Un paese dove 12,2 milioni di persone rinunciano a curarsi, 4,5 milioni vivono in …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *