Home / Notizie / Economia / Padoan: “Il 2017 sarà il quarto anno di crescita consecutiva”

Padoan: “Il 2017 sarà il quarto anno di crescita consecutiva”

Firenze. Il governo si sta concretamente impegnando per il risanamento dei conti pubblici, il sostegno alla crescita, alla competitività ed alle famiglie, l’aiuto alle imprese e, non per ultima, la riduzione della disoccupazione. Lo ha sottolineato il ministro dell’Economia e delle Finanze, Pier Carlo Padoan, ascoltato in audizione sul Def in Commissione Bilancio al Senato, ricordando come la crescita sia, ad oggi, ancora troppo debole e intermittente.

“Il 2017 sarà il quarto anno di crescita consecutiva, tuttavia il livello di crescita raggiunto non ci entusiasma, non ci possiamo dire soddisfatti – ha aggiunto il ministro – nel 2017 ci aspettiamo un pil in crescita dell’1,1% in temine reali e del 2,3% in termini nominali. Nel 2018, 1% in termini reali e 2,7% in termini nominali. Una previsione al rialzo delle previsioni di crescita da leggere come prudenziale”.

Il tasso di disoccupazione nel nostro Paese è, secondo Padoan, “inaccettabile, specialmente tra i giovani”. “Il sistema produttivo italiano è stato indebolito da anni di crisi, ma ne sta uscendo. Occorre dunque un aggiustamento di bilancio graduale, anche se la spesa pubblica italiana è sostanzialmente stabilizzata”. Il capo del Mef ha infine escluso un eventuale “un aumento delle imposte”, precisando che ci sarà “una progressiva riduzione dell’imposizione fiscale, ma resta la necessità di finanziare tale riduzione in modo permanente, così che i tagli siano credibili”.

Leggi anche

Polonia alla deriva

Varsavia. La riforma giudiziaria proposta dal governo ed approvata dal Parlamento polacco dovrebbe trovare lo …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *