Home / Lifestyle / Auto e motori / Guida autonoma: Google chiede aiuto ad Fca

Guida autonoma: Google chiede aiuto ad Fca

New York. La Pod Car è storia di sette anni fa; il primo embrione di auto a guida autonoma di Google che adesso diventa realtà. Anche se non ancora disponibile in concessionaria. Ma di quel primo esempio di auto che si guida da sola è rimasta praticamente soltanto l’idea, visto che la realtà racconta di come Google, invece di farsi tutto in casa, abbia deciso di affidarsi ai brand dell’automotive per lo sviluppo e la creazione dell’auto di domani.

La collaborazione più concreta è arrivata col gruppo Fiat Chrysler, che fornirà a Big G ben 100 Chrysler Pacifica – un nuovo mini van ibrido plug-in. Dalle ultime notizie i primi modelli sono stati già consegnati, andando così ad aggiungersi alle 24 Lexus Rx450h e alle 34 Pod Car prototipo sulle quali Google comunque continua le proprie sperimentazioni.

Al momento le miglia accumulate da Google durante i test di guida autonoma ammontano a circa 2 milioni. Tanto per fare un confronto, Tesla ha in archivio qualcosa come 222 milioni di miglia grazie al sistema Autopilot che molti proprietari usano ormai regolarmente. Le 100 vetture di Fca daranno quindi un grosso contributo nel recupero del terreno perso. E magari una nuova idea a Sergio Marchionne per introdurre la guida autonoma come futuro optional sulle proprie vetture.

(di Alessandro Marinai)

google-car-fiat-chrysler-auto-guida-autonoma

Leggi anche

All’asta i cimeli della missione Apollo 11

New York. Un prezzo che va dai 2 ai 4 milioni di dollari; è la …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *