Home / Lifestyle / Hi-tech / Samsung ferma le vendite del Galaxy Note 7

Samsung ferma le vendite del Galaxy Note 7

samsung-galaxy-note-7-k9fc-835x437ilsole24ore-web

Firenze. “Stiamo lavorando con i vari enti regolatori per investigare sui recenti casi legati al Galaxy Note 7. Mettendo in primo piano la sicurezza dei nostri clienti, Samsung chiede a tutti i rivenditori e agli operatori di interrompere le vendite e la sostituzione del Galaxy Note 7 fino a quando l’indagine non sarà finita. Proveremo in ogni modo, lavorando a ritmo serrato con le varie authorities, per risolvere la situazione: i clienti che sono in possesso di un Galaxy Note 7 o di una unità sostitutiva del Galaxy Note 7 dovrebbero spegnerlo ora o smettere di utilizzare il dispositivo”.

Parole di un fallimento; parole di una lotta perduta; parole di una nuova ripartenza? Quel che è certo è che chi ha speso tanto per uno smartphone considerato “premium”, molto difficilmente accetterà di buon grado di tenerlo spento e non usarlo sino a data da destinarsi. Così come è praticamente sicuro che Samsung non riuscirà a risolvere il problema delle esplosioni con un update del software.

E così come esplode il Note 7, anche Samsung rischia grosso; perché i consumatori potranno anche sostituire il loro dispositivo con uno (quasi) analogo, l’S7, o magari chiedere un rimborso; ma il danno di immagine è comunque enorme. Due interruzioni di produzione nell’arco di un mese non sono poca cosa. Ed evidenziano come il Note 7 abbia un grosso problema di fondo nella progettazione. Cosa davvero strana per un’azienda del calibro di Samsung, ovvero il più grande produttore di smartphone al mondo. E strano se pensiamo al fatto che non siano ancora riusciti a metterci una pezza.

(di Alessandro Marinai)

1473752504_r-1280x628

Leggi anche

Attacco al cuore di Londra

Londra. Il bilancio del tutto provvisorio di quello che Scotland Yard ha definito “un attentato …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *