Home / Notizie / Esteri / L’Isis torna a mostrare le sue vittime

L’Isis torna a mostrare le sue vittime

1429444113-1429444029-isis1Firenze. Dopo qualche settimana si silenzio, in Rete torna a girare un nuovo video dell’Isis; minacce al mondo cristiano e nuove vittime. Per la precisione due diversi gruppi di prigionieri che poi vengono uccisi a sangue freddo dai guerriglieri del Califfato, dopo aver promesso paura e distruzione alla “nazione della croce”.

Le vittime sarebbero di origini etiopi, e come gli egiziani catturati e barbaramente trucidati circa un mese fa sulle spiagge libiche, anche questi sarebbero di fede cristiana copta. E come i precedenti, anche questa volta i detenuti, in tuta arancione, vengono decapitati su una spiaggia della Cirenaica.

image2

Altra sequenza, altri morti: questa volta in una zona desertica (quindi difficile da individuare), i prigionieri vestono di nero e la loro morte avviene per mano di un colpo di pistola alla nuca.

L’Isis ha preso piede in Libia lo scorso anno, approfittando del caos vigente nel Paese Nord africano, che al momento è diviso in due governi e due parlamenti in lotta fra di loro. Un terreno fertile per l’instaurazione di un secondo Califfato.

(di Alessandro Marinai)

Leggi anche

Asante calcio, i migranti scendono in campo

Palermo. La presentazione ufficiale è stata fatta giovedì scorso, ma adesso la Asante calcio scende …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *